Servizio Tributi - IUC - Imposta Unica Comunale (IMU-TASI-TARI)

IUC Imposta Unica Comunale - IMU E TASI Scadenza ACCONTO 16 GIUGNO - SALDO 18 DICEMBRE. TARI Scadenza ACCONTO 31 MAGGIO - SALDO 31 OTTOBRE

Servizio Tributi - IUC - Imposta Unica Comunale (IMU-TASI-TARI)


(Cliccare sull'immagine per essere reindirizzati automaticamente alla pagina del calcolo IUC 2018)


(Cliccare sull'immagine per essere reindirizzati automaticamente alla pagina del calcolo IREN TARI 2017)


IUC Sta per “Imposta Unica Comunale” ed è stata introdotta con la Legge di Stabilità 2014, nei commi da 639 in avanti.

È il tributo che il Comune riscuote sulla base del patrimonio immobiliare presente sul proprio territorio, ripartito fra i proprietari e gli utilizzatori degli immobili.
 
È un’imposta unica nello spirito, ma separata nei fatti. Ricomprende tre componenti, ciascuna con le proprie regole e modalità di versamento: l’IMU (Imposta Municipale propria), la TASI (Tributo comunale sui Servizi Indivisibili) e la TARI (Tributo comunale sui Rifiuti).

Dall’anno 2016, il Governo ha deciso di eliminare ogni forma di prelievo locale sull'abitazione principale (non di lusso).

Inoltre, sono state introdotte agevolazioni sull'imposta municipale propria (IMU), principalmente dirette ai possessori di abitazioni concesse in comodato a figli o a genitori, ai possessori di immobili locati a canoni concordati ed agli imprenditori agricoli e coltivatori diretti che conducono autonomamente il fondo di loro proprietà.

In particolare, per l'agevolazione sui comodati, la base imponibile del tributo è ridotta del 50% , qualora siano rispettate TUTTE le seguenti condizioni:
a) il comodante possiede, in tutto il territorio nazionale, al massimo due unità immobiliari di tipo abitativo: quella concessa in comodato e (eventualmente) quella adibita a propria abitazione principale;
b) entrambi gli immobili sono siti nel Comune di Torrile;
c) entrambi gli immobili di cui al punto 1, o eventualmente l'unico immobile concesso in comodato, non sono classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 o A/9;
d) comodante e comodatario devono entrambi essere residenti e dimoranti negli immobili di cui ai precedenti punti;
e) il contratto di comodato, in forma scritta o verbale, dev'essere registrato presso l'Agenzia delle Entrate.

La registrazione del contratto deve avvenire entro 20 giorni dalla stipula (o dall'inizio del comodato, se verbale). Ai fini del riconoscimento dell'agevolazione, il contribuente dovrà presentare la dichiarazione IMU contenente l'indicazione del comodato, entro il 30 giugno dell’anno successivo alla data in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio.

Per motivi di semplicità e di spazio, non possono essere esposte tutte le situazioni possibili, per cui si invitano i contribuenti che si trovano in casistiche particolari a rivolgersi ad un professionista o ad un centro specializzato per l’assistenza fiscale, oppure a chiedere chiarimenti e maggiori informazioni agli uffici comunali, a disposizione nei giorni di:
martedì  ore 8,30 – 13,00
giovedì ore 8,30 – 13,00 e 14,30 – 17,30
venerdì  ore 8,30 – 13,00

Dal 29 gennaio 2018
lunedì  ore 8,30 – 13,00

martedì  ore 8,30 – 13,00
giovedì ore 8,30 – 13,00 e 14,30 – 17,30

telefono 0521 81.29.14 - 81.29.15
e-mail: uff.tributi@comune.torrile.pr.it


IMU
Date da ricordare:
ACCONTO 1 RATA 16 GIUGNO
SALDO 2 RATA 18 DICEMBRE

CHI?
A  CARICO  DEL  PROPRIETARIO 

L’IMU è dovuta, generalmente, dal soggetto che ha la proprietà dell’immobile (fabbricato, area edificabile o terreno agricolo). Se l’immobile è oggetto di usufrutto, diritto di abitazione, diritto di superficie o altro diritto reale, paga invece il titolare di questo diritto.

QUANTO?
Ai fini del versamento dell’acconto del saldo IMU, per le varie categorie di immobili imponibili, devono essere utilizzate le aliquote stabilite per l’anno 2015 confermate anche per l’anno 2016 e 2017, che si riportano più avanti.
La percentuale va applicata al valore dell’immobile, che si determina in maniera differente a seconda della sua natura.

L’acconto misura del 50% dell'imposta, deve essere versato entro il 16 giugno mentre entro il 16 dicembre si provvederà al saldo, mediante calcolo dell’imposta annuale e conseguente conguaglio con l’acconto già versato.

È consentito il versamento in un’unica soluzione dell’intera imposta annua, entro il 16 giugno.

PRINCIPALI  AGEVOLAZIONI
Non sono soggetti
ad IMU:
•l’abitazione posseduta da anziani o disabili ricoverati permanentemente (assimilata a prima casa)
•i fabbricati costruiti  e  destinati  dal costruttore alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione  e non siano locati

Il valore imponibile dei fabbricati è ridotto del 50% se:
- sono abitazioni concesse in comodato con contratto registrato a figli o genitori
- sono di interesse storico o artistico;
- sono dichiarati inagibili o inabitabili e non sono, nemmeno di fatto, utilizzati.

L’imposta è ridotta del 25% per gli immobili locati a canone concordato ai sensi della legge 431/1998.
 

COME?
Il versamento dell’IMU avviene mediante modello F24 utilizzando i codici riportati più avanti.

CALCOLO VALORE IMMOBILE IMU
a) Fabbricati abitativi (Cat.A/1,A/9,C/2,C/6,C/7): Rendita catast.+5% x 160
b) Uffici,Studi,Banche,Agenzie (Cat.A/10,D/5): Rendita catast.+5% x 80
c) Negozi e Botteghe (Cat.C/1): Rendita catast.+5% x 55
d) Magazzini o laboratori (cat. C/3,C/4,C/5): Rendita catast.+5% x 140
e) Imm. ad uso Produttivo o Commerciale (cat. D/1,D/4,D/6,D/10): Rendita catast.+5% x 65

f) Terreni Agricoli: Reddito domin.+25% x 135
g) Aree Fabbricabili: valore venale in comune commercio (valori minimi di riferimento deliberati dalla Giunta Comunale vedi Allegati)
In definitiva è dovuto:
NULLA
-ABITAZIONI PRINCIPALI NON  DI  LUSSO E  PERTINENZE
-FABBRICATI RURALI STRUMENTALI
-FABBRICATI INVENDUTI  DAL  COSTRUTTORE
-TERRENI AGRICOLI coltivati direttamente da CD o IAP

1,06%
-TERRENI AGRICOLI non coltivatidirettamente da CD o IAP
-AREE EDIFICABILI
-SECONDE CASE
-UFFICI, STUDI, NEGOZI, etc.

1,06% (di cui 0,76% allo Stato, 0,30% al Comune)
- FABBRICATI PROD. (cat. D)

0,50%
- ABITAZIONI E PERTINENZE CONCESSE IN COMODATO A GENITORI O FIGLI

 
0,76%
-ABITAZIONI E PERTINENZE LOCATE A CANONE CONCORDATO AD USO 1a CASA

0,35% + DETR. € 200
-ABITAZIONI PRINCIPALI DI LUSSO (A/1, A/8, A/9) E PERTINENZE
 


TASI

Date da ricordare:
ACCONTO 1 RATA 16 GIUGNO
SALDO 2 RATA 18 DICEMBRE

CHI?
A  CARICO  DEL  PROPRIETARIO 90%
UTILIZZATORE 10%

È dovuta da chi possiede l’immobile,proprietario,usufruttuario,titolare di altro diritto reale, ciascuno per la propria quota, nelle percentuali stabilite dal Comune.

QUANTO?
Il Comune di Torrile ha confermato per il 2017 tutte le aliquote e detrazioni TASI nelle stesse misure già applicate nel 2015 e 2016.
La percentuale va applicata al valore dell’immobile, che si determina in maniera differente a seconda della sua natura.

L’acconto d’imposta di giugno dovrà essere versato nella misura del 50% del dovuto, mentre entro il 16 dicembre si provvederà al saldo, mediante calcolo dell’imposta annuale e conseguente conguaglio con l’acconto già versato.
È consentito il versamento in un’unica soluzione dell’intera imposta annua, entro il 16 giugno.

Il versamento della TASI avviene mediante modello F24 utilizzando i codici riportati.

0,10% FABBRICATI RURALI E STRUMENTALI
NULLA ALTRI IMMOBILI
(Comprese le abitazioni principali)

COME?
Il versamento della TASI avviene mediante modello F24 utilizzando i codici riportati in fondo al presente vademecum.

CALCOLO  VALORE  IMMOBILE:
FABBRICATI RURALI STRUMENTALI (CAT. D/10) rendita catast. + 5%
x  65
 

TARI 2017
Date da ricordare:
ACCONTO 1 RATA 31 MAGGIO
SALDO 2 RATA 31 OTTOBRE

La TARI,  sostituisce dal 1° gennaio 2014 il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi,(TARES) è dovuta da chiunque possieda, detenga, occupi  locali, a qualsiasi uso adibiti  , suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati.

La disciplina della IUC, contenuta nella legge 27 dicembre 2013, n. 147 “Legge di Stabilità per l’anno 2014”, e successive modifiche e integrazioni sarà integrata dalle norme di  appositi regolamenti che il Comune dovrà approvare per definire nel dettaglio alcuni aspetti di rilievo relativi all’ applicazione delle singole componenti del tributo.

La scadenza prevista per l’approvazione dei regolamenti, aliquote e tariffe è la stessa del bilancio di previsione, fissata per l'anno in corso, salvo eventuali proroghe, entro il termine del 30 settembre .

Sarà cura dell’ufficio tributi fornire ulteriori informazioni, non appena verranno assunte decisioni inerenti e/o all’emanazione di provvedimenti modificativi delle disposizioni attuali.

NOVITA' ANNO 2017
In attuazione dell’art. 1, comma 659, lettera e-bis), della legge 27 dicembre 2013, n. 147, è riconosciuta una riduzione della parte variabile della tariffa alle utenze non domestiche che in via continuativa devolvono prodotti alimentari o altre merci derivanti dalla propria attività ad associazioni assistenziali, di volontariato, ai fini della ridistribuzione a soggetti bisognosi. La riduzione, che comunque non può superare il 20 % della parte variabile della tariffa, è calcolata in percentuale, corrispondente al rapporto tra la quantità devoluta rispetto al valore della produzione specifica individuata con il Kd della categoria di appartenenza moltiplicata per la superficie assoggettata, nei limiti del quantitativo massimo di assimilabilità dato dal Kd medesimo .
Il riconoscimento della riduzione è subordinato alla presentazione al soggetto gestore, a pena di decadenza, entro il 31 gennaio dell’anno successivo, della seguente documentazione:
a) copia della convenzione stipulata con l’associazione o le associazioni che curano la redistribuzione della merce;
b) elenco dettagliato delle quantità di prodotti devoluti alle associazioni, completo del peso, conferite nell’anno precedente, sotto forma di documento di ritiro o di autocertificazione.


PAGAMENTO

IMU
ACCONTO 1 RATA 16 GIUGNO

devono essere utilizzate le aliquote stabilite per l’anno 2015 confermate anche per l’anno 2016 e 2017

SALDO 2 RATA 18 DICEMBRE
Il contribuente deve effettuare il calcolo dell'imposta per l'intero anno applicando le aliquote confermate e versare il saldo deducendo le somme già pagate in acconto entro il 15/06.
 
ALIQUOTE
0,00%
-ABITAZIONI PRINCIPALI NON  DI  LUSSO E  PERTINENZE
-FABBRICATI RURALI STRUMENTALI
-FABBRICATI INVENDUTI  DAL  COSTRUTTORE
-TERRENI AGRICOLI coltivati direttamente da CD o IAP

1,06%
-TERRENI AGRICOLI non coltivatidirettamente da CD o IAP
-AREE EDIFICABILI
-SECONDE CASE
-UFFICI, STUDI, NEGOZI, etc.

1,06% (di cui 0,76% allo Stato, 0,30% al Comune)
- FABBRICATI PROD. (cat. D)
 

0,50%
- ABITAZIONI E PERTINENZE CONCESSE IN COMODATO A GENITORI O FIGLI
 
0,76%
-ABITAZIONI E PERTINENZE LOCATE A CANONE CONCORDATO AD USO 1a CASA
0,35% + DETR. € 200
-ABITAZIONI PRINCIPALI DI LUSSO (A/1, A/8, A/9) E PERTINENZE
 

TASI
ACCONTO 1 RATA 16 GIUGNO

Devono essere utilizzate le aliquote stabilite per l’anno 2015 confermate anche per l’anno 2016 e 2017

SALDO 2 RATA 16 DICEMBRE
Il contribuente deve effettuare il calcolo dell'imposta per l'intero anno applicando le aliquote confermate e versare il saldo deducendo le somme già pagate in acconto entro il 15/06.

ALIQUOTE

a) Fabbricati rurali strumentali
0,10% (zero virgola dieci per cento)

b) Tutti gli Altri immobili
0,00% (zero virgola zero per cento)

Percentuali dovute del tributo per i fabbricati strumentali, alloggi sociali, ex case coniugali, nel caso che l'utilizzatore sia differente dal possessore:
- possessore 90% (novanta per cento)
- utilizzatore  10% (dieci percento) 


Codici Tributo

IMU
Abit. Principale 3912
Terreni Agricoli 3914
Aree Fabbricabili 3916
Fab. cat.D Stato 3925
Fab. cat.D Comune 3930
Altri fabbricati 3918

TASI
Fabbricati rurali 3959

TARI
Codice Unico 3944
nella casella "rateazione/mese rif." "0102" prima rata "0202" seconda rata

Data dell'articolo: 

6 Aprile 2018

Allegato: 

Vademecum 2017 (206.81 KB - pdf)
2) Vademecum 2016 (182.76 KB - pdf)
6) Modello F24 (51.92 KB - pdf)
Modello dich.TASI anno 2015 (396.59 KB - pdf)
Regolamento IUC 2014 (184.08 KB - pdf)
2012 - Regolamento I.M.U. (208.76 KB - pdf)
TARI - Richiesta Rimborso (625.65 KB - pdf)