PIANO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE

Piano Comunale di Protezione Civile - AGGIORNAMENTO 2016

PIANO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE
Legge 24 febbraio 1992, n° 225 - L.R. 7 febbraio 2005, n° 1

Il Comune di Torrile è dotato di Piano Comunale di Protezione Civile, approvato con Delibera di C.C. n. 101/2010 e aggiornato con Delibera di C.C. n. 73/2013: aggiornato e integrato nel rispetto della normativa di settore e in particolare della legge 225/92 e da ultima modificata dalla legge 100/2012 e s.m., in conformità con le linee guida emanate dalla Regione Emilia Romagna (D.G.R. 1166/2004) e il manuale operativo di cui al DPC ottobre 2007.

Con la Delibera di Consiglio Comunale n. 55 del 28.11.2016 si è provveduto ad effettuare l'aggiornamento 2016, in particolare integrando e aggiornando al relazione del Piano, la Carta di Inquadramento, la Carta della Pericolosità e i vari Modelli di Intervento.

Le tavole 2A, 2B e 2C sono riferite alla Carta delle Reti dei Servizi elettrico, gas, idropotabile, tutte ad uso riservato interno del Servizio Tecnico.

Il Piano definisce procedure di allertamento e di attivazione definendo ruoli, compiti e responsabilità di tutti coloro, soggetti pubblici e priovati, che concorrono al SISTEMA LOCALE DI PROTEZIONE CIVILE.

AGGIORNAMENTI

Con delibera di Consiglio Comunale n° 37 del 06/06/2017 il Comune di Torrile ha stabilito di conferire all’Unione Bassa Est Parmense la funzione relativa alla protezione civile, così come fatto anche dai Comuni di Sorbolo, Mezzani e Colorno.

Con delibera di Consiglio dell’Unione Bassa est Parmense n° 36 del 20/06/2017 è stato recepito il trasferimento dell’organizzazione unitaria della protezione civile da parte dei Comuni di Colorno, Torrile, Mezzani e Sorbolo.

Dalla data del 01/07/2017 è divenuta pertanto operativa la convenzione per la gestione unitaria della funzione Protezione Civile in seno all’Unione Bassa Est parmense per i Comuni succitati.

Come prevede l’art. 4 della convenzione, di cui sopra, per la funzione sono previste due modalità di intervento: la prima, “in tempo di pace”, gestita completamente dall’Unione e la seconda, in fase di emergenza incombente o conclamata, gestita solo in modo residuale dall’Unione, a supporto dei Comuni che mantengono la titolarità dell’azione in questa fase.

Recentemente è stato aggiornato il quadro normativo nazionale di riferimento: dalla data del 02/01/2018 è di divenuto operativo il Codice della Protezione Civile, di cui al Decreto Legislativo n.1 del 02/01/2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.17 del 22/01/2018.